Calcio Streaming, ecco quali sono i siti chiusi dalla polizia

Scritto da: -

Operazione antipirateria disposta dal gip di Milano, dopo una denuncia presentata da Mediaset.

tvuplayer.jpg

Operazione antipirateria del gip di Milano. Nel pomeriggio è stata disposta la chiusura di dieci portali che trasmettevano in streaming le partite di serie A e Champions League. Il provvedimento è stato avviato a seguito di una denuncia di Mediaset, che ha fatto calare il sipario sui seguenti portali: www.freedocast.com, www.veemi.com, www.limev.com, www.mips.tv, www.hqeast.tv, www.dinozap.tv, www.hdeaster.net, www.ilive.to e www.LiveScoreHunter.tv.

Secondo quanto riferito dal gip “le immagini relative agli incontri calcistici” venivano trasmesse “in tempo reale, in maniera pressoché affine alla tradizionale trasmissione televisiva in diretta“, di conseguenza si è reso necessario tutelare l’emittente televisiva che ne ha acquistato i diritti dalla Lega Calcio.

Il legale dell’Associazione italiana provider, però, ha offerto un’altra lettura del caso: “Gli incontri sportivi non possono essere considerati quali creazioni intellettuali qualificabili come opere ai sensi della direttiva sul diritto d’autore e dunque il diritto dell’Unione non li tutela ad alcun altro titolo nell’ambito della proprietà intellettuale“.

Il caso, pertanto, non è chiuso. Continueremo a seguirlo.

LINK UTILI

Calcio diretta streaming gratis: ecco i siti migliori

Megaupload e megavideo: l’infografica con tutti i siti di file sharing e streaming chiusi

Streaming calcio gratis: via libera per Rojadirecta

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 1 voti.